Home > Temi caldi > Trinità > Gli antitrinitariani rinnegano due persone di Dio

Gli antitrinitariani rinnegano due persone delle tre che formano un solo e vero Dio

Cari nel Signore, propongo alla vostra attenzione, con breve commento, dei passaggi biblici che dimostrano chiaramente che la dottrina della trinità è una dottrina ben presente nella Bibbia. Vero è che la parola “trinità” non è presente nella Bibbia, però è presente la dottrina, il concetto che esprime tale parola.

Tutti i fratelli sinceri, sia che già credono nella dottrina della trinità, sia quelli che non ci credono, dovrebbero di tanto in tanto studiarla attentamente, cercando nei vari passi biblici la verità, cercando se tra le vari connessioni dei versetti biblici ci possa essere una conferma.

La mia conclusione su questo argomento è che Iddio che è uno, è formato da tre persone diverse l’una dall’altra, e questa mia conclusione è ben supportata da numerosi passi biblici, di cui voglio di seguito riportare.

1) (Matteo 28:19)

“Andate dunque, ammaestrate tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo,…”

Gesù quale tempo migliore di questo avrebbe trovato per insegnare ai discepoli in quale nome bisognava battezzare? Ebbene, dovete sapere che Gesù ha ordinato di battezzare nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo.

2) (Giovanni 14:16)

“E io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro Consolatore, perché stia con voi in perpetuo,…”

Avete appena letto che Gesù prega il Padre per mandare UN ALTRO CONSOLATORE, questo ‘altro’ fa intendere che era un consolatore diverso da Gesù, infatti sta parlando dello Spirito santo e, badate bene, che lo Spirito santo è UNA PERSONA DIVERSA DA GESU’ E DAL PADRE. Infatti, leggete il passo che segue, che lo dimostra ancora più chiaramente.

3) (Matteo 12:31-32)

“Perciò io vi dico: Ogni peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini; ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata. Ed a chiunque parli contro il Figliuol dell’uomo, sarà perdonato; ma a chiunque parli contro lo Spirito Santo, non sarà perdonato né in questo mondo né in quello a venire.”

Come dice Gesù, la bestemmia contro il Figliolo di Dio, cioé Gesù, sarà perdonato, ma la bestemmia contro lo Spirito santo non sarà mai perdonato! Come si fa a dire che lo Spirito santo e Gesù Cristo siano la stessa persona? Tali parole di Gesù non avrebbero senso se fossero state la stessa persona. Se la differenza fosse solo in un titolo, sempre della medesima persona si tratterebbe. Invece, Gesù, ha volutamente distinto la sua persona da quella dello Spirito santo, perché sono due persone distinte, che insieme al Padre formano un UNICO E SOLO VERO DIO.

4) (Giovanni 14:1)

“Il vostro cuore non sia turbato; abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me!”

Vedete, fratelli, Gesù esorta i suoi discepoli ad avere fede in Dio (Dio Padre), ma li esorta anche ad avere fede anche in Lui (Dio Figlio). Se non fossero due persone distinte, neppure questo passo avrebbe alcun senso. Ma il senso ce l’ha, ed è appunto quello di farci sapere che Gesù Cristo è una persona distinta dal Padre.

5) (Matteo 3:16-17)

“E Gesù, tosto che fu battezzato, salì fuor dell’acqua; ed ecco i cieli s’apersero, ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venir sopra lui. Ed ecco una voce dai cieli che disse: Questo è il mio diletto Figliuolo nel quale mi son compiaciuto.”

In questo passo si legge che CONTEMPORANEAMENTE si sono manifestate le TRE PERSONE DELLA DIVINITA’. Da chi venne la voce dal cielo, se non da Dio Padre? Gesù era sulla terra! Poi Giovanni vide anche lo Spirito santo che ha preso forma di colomba. Dovete porre mente alla contemporaneità del fatto, che è importantissimo, perchè se fossero tre manifestazioni o titoli di quell’unico Dio, perché mostrarsi contemporaneamente? Ciò non avrebbe senso, ma evidentemente la Parola di Dio vuole insegnarci che le persone della divinità sono TRE PERSONE DISTINTE ED ESISTENTI CONTEMPORANEAMENTE.

6) (Matteo 17:5)

“Mentr’egli parlava ancora, ecco una nuvola luminosa li coperse della sua ombra, ed ecco una voce dalla nuvola che diceva: Questo è il mio diletto Figliuolo, nel quale mi sono compiaciuto; ascoltatelo.”

Anche qui si fece una voce dal cielo, che proveniva dalla nuvola, mentre Gesù era sul monte. Ora, da chi proveniva la voce se non da Dio Padre? Leggete il prossimo passo, dove Pietro conferma quanto stiamo dicendo e chiarisce ogni dubbio sul fatto che la voce proveniva da Dio Padre, persona distinta da Gesù.

7) (2 Pietro 1:17)

“Poiché egli ricevette da Dio Padre onore e gloria quando giunse a lui quella voce dalla magnifica gloria: Questo è il mio diletto Figliuolo, nel quale mi sono compiaciuto.”

Qui l’apostolo Pietro dice che GESU’ CRISTO ricevette gloria da Dio Padre. Riuscite a vedere e a capire ciò che è scritto chiaramente? Pietro dice che Dio Padre ha dato gloria a Gesù, quella voce che si udì dalla nuvola proveniva dal PADRE CELESTE, mentre Gesù era sul monte.

Ebbene, travisare questi passi significa non avere il benché minimo intendimento, e tale travisamento è grave, perchè annullare la dottrina della TRINITA significa non riconoscere DUE PERSONE DELLA DIVINITA’, finendo così per disconoscere le loro opere.

Infatti, noi sappiamo che nella salvezza dell’uomo partecipano tutte e tre le persone della divinità:

– Dio Padre attira gli uomini a GESU’;

– lo Spirito santo li compunge di peccato e li convince quanto alla giustizia e al giudizio;

– Gesù Cristo è Colui che è morto e risuscitato per la purificazione dei peccati.

Vedete, dunque, che la dottrina della Trinità non può essere trascurata, in quanto è presente in molti passaggi biblici? Datevi, dunque allo studio di essa, e non lasciate fino a quando non ne siete pienamente convinti, e fino a quando non avete trovato delle chiare spiegazioni per tutti questi versetti.

8 ) (Luca 22:41,42)

“Ed egli si staccò da loro circa un tiro di sasso; e postosi in ginocchio pregava, dicendo: Padre, se tu vuoi, allontana da me questo calice! Però, non la mia volontà, ma la tua sia fatta.”

Come avete letto, fratelli, qui Gesù prega innanzitutto il Padre e poi gli chiede di allontanare da lui il calice della morte, ma poi dice anche che non sia fatta la sua volontà, cioé quella di Gesù, ma quella del Padre.

Da tali parole comprendiamo che in quel momento c’erano due VOLONTA’ distinte, e questo è possibile soltanto se ci sono anche due persone distinte nella DIVINITA’, e unitamente allo Spirito santo sono TRE e formano un solo e vero DIO. Iddio, quindi, è UNO E TRINO CONTEMPORANEAMENTE!

Tutto ciò non avrebbe un senso se il Padre e Gesù fossero due manifestazioni di una stessa persona. Dio Padre è una persona e Gesù Cristo è un’altra persona distinta. Per quale motivo Gesù avrebbe detto: “non la mia volontà, ma la tua sia fatta!”, se lui stesso sarebbe stato il Padre? Ciò non avrebbe senso, ma tali parole hanno senso perché Dio Padre è una persona distinta da Gesù Cristo, il Figliolo di Dio.

9) (Atti 7:55-56)

“Ma egli, essendo pieno dello Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio, e disse: Ecco, io vedo i cieli aperti, e il Figliuol dell’uomo in piè alla destra di Dio.”

Qui abbiamo letto che Stefano, ripieno di Spirito santo, vide i cieli aperti e Gesù in piedi alla destra di Dio Padre.

Io mi domando: ma come si fa a non comprendere queste parole? Come si fa ad essere così ciechi? Più leggo questi passi e più rimango sbalordito dalla ignoranza ed anche della MALAFEDE che manifestano GLI ANTITRINITARIANI.

Rispondete, ANTITRINITARIANI, a questa domanda: Stefano era ripieno di Spirito santo, i cieli si sono aperti ed ha visto Gesù in piedi che era alla destra di Dio Padre. Stefano si è forse sbagliato? Se non si è sbagliato, perché voi non lo credete?

Le Scritture parlano così chiaramente sulla dottrina della Trinità, che non ci si può sbagliare in alcun modo, tranne che per una cattiva coscienza. Possiamo non comprendere umanamente come si possano avere TRE PERSONE ed UN DIO SOLO, ma questo è dovuto al fatto che noi conosciamo in parte, tuttavia dobbiamo avere fede in ciò che sta scritto.

La Parola di Dio non deve essere distorta in alcuna maniera.

10) (1 Corinzi 11:3)

“Ma io voglio che sappiate che il capo d’ogni uomo è Cristo, che il capo della donna è l’uomo, e che il capo di Cristo è Dio.”

Vedete, diletti e fedeli nel Signore, l’ordine delle cose che è stato stabilito:

– La donna è sottoposta all’uomo;

– l’uomo è sottoposto a Cristo Gesù;

– Gesù è sottoposto a Dio Padre.

Mi sembra così chiaro anche questo passo, da non esserci la necessità di ulteriori spiegazioni di esso.

11) (1 Corinzi 15:27)

“Difatti, Iddio ha posto ogni cosa sotto i piedi di esso; ma quando dice che ogni cosa gli è sottoposta, è chiaro che Colui che gli ha sottoposto ogni cosa, ne è eccettuato.”

Avete letto cosa dice Paolo? egli afferma che Dio ha posto sotto i piedi del suo Figliolo Gesù OGNI COSA, con una eccezione: Colui che gli ha sottoposto ogni cosa, che è Dio Padre, ne è eccettuato, cioè non è sottoposto a Gesù. Non sono parole che ci fanno comprendere che Gesù è una persona diversa dal Padre? Io comprendo questo, e non so voi se lo comprendete pure.

12) (Salmo 45:7)

“Perciò Iddio, l’Iddio tuo, ti ha unto d’olio di letizia a preferenza de’ tuoi colleghi.”

Vedete, anche qui, il salmista dice che Iddio è stato unto dall’Iddio Suo. Infatti, Cristo significa unto, e Gesù, il Cristo, è stato unto appunto da Dio Padre.

13) (Matteo 22:44)

Il Signore ha detto al mio Signore: Siedi alla mia destra finché io abbia posto i tuoi nemici sotto i tuoi piedi?”

Questo passo si ricollega bene al passo citato sopra, di Stefano, che vide Gesù alla destra di Dio Padre. E poi si allaccia anche al passo di Paolo dove dice che Dio ha messo ogni cosa sotto i piedi di Gesù, eccezion fatta per Colui che gli ha sottoposto ogni cosa.

Fratelli nel Signore, voi dovete credere che I TRE SONO UNO, questa è la sana dottrina su Dio che bisogna credere ed accettare. Gli unitariani errano grandemente, perché non conoscono IL VERO DIO, e non conoscono neppure le Scritture.

Inoltre, fratelli, vi faccio sapere che se qualcuno è stato battezzato nel solo nome di Gesù, sappia quel tale che ha trasgredito il comandamento di Gesù ed ha volontariamente rifiutato le altre due persone della DIVINITA’, quindi, incorrerà nel giudizio di Dio.

Ravvedetevi e credete nella sana dottrina che è scritta nella Bibbia, non fatevi fuorviare da nessuno. Inoltre, sappiate che se vi ravvedete e credete nella sana dottrina che i TRE SONO UNO, dovete farvi battezzare di nuovo NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, perché il battesimo in acqua ministrato nel solo nome di Gesù non è valido.

Leggete il mio scritto sulla formula battesimale: http://www.sentieriantichi.org/temi_caldi/trinita_04_formulabattesimale.html

Leggete anche lo scritto sulla trinità del fratello Giacinto Butindaro: http://www.sentieriantichi.org/temi_caldi/trinita_01_trinita.html

Leggete anche la confutazione a TUTTE LE ERESIE dei Gesù Solo e degli antitrinitariani in genere, che sono tante e tutte pericolose per le anime di coloro che le hanno accettate: http://www.sentieriantichi.org/temi_caldi/trinita_09_unitarianigesu.html

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.