Home > Temi caldi > Trinità > Alcuni passaggi biblici che dimostrano chiaramente che Gesù non è il Padre

Alcuni passaggi biblici che dimostrano chiaramente che Gesù non è il Padre

IL PADRE HA DATO TUTTO IL GIUDIZIO AL FIGLIUOLO

«Oltre a ciò, il Padre non giudica alcuno, ma ha dato tutto il giudicio al Figliuolo, affinché tutti onorino il Figliuolo come onorano il Padre. Chi non onora il Figliuolo non onora il Padre che l’ha mandato.» (Giovanni 5:22-23)

STEFANO VIDE IL FIGLIOLO IN PIEDI ALLA DESTRA DI DIO

«Ma egli, essendo pieno dello Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio, e disse: Ecco, io vedo i cieli aperti, e il Figliuol dell’uomo in piè alla destra di Dio.» (Atti 7:55-56)

COLUI CHE SIEDE SUL TRONO E L’AGNELLO

«Poi vidi, in mezzo al trono e alle quattro creature viventi e in mezzo agli anziani, un Agnello in piedi, che pareva essere stato immolato, ed avea sette corna e sette occhi che sono i sette Spiriti di Dio, mandati per tutta la terra. Ed esso venne e prese il libro dalla destra di Colui che sedeva sul trono. E quando ebbe preso il libro, le quattro creature viventi e i ventiquattro anziani si prostrarono davanti all’Agnello, avendo ciascuno una cetra e delle coppe d’oro piene di profumi, che sono le preghiere dei santi. E cantavano un nuovo cantico, dicendo: Tu sei degno di prendere il libro e d’aprirne i suggelli, perché sei stato immolato e hai comprato a Dio, col tuo sangue, gente d’ogni tribù e lingua e popolo e nazione, e ne hai fatto per il nostro Dio un regno e de’ sacerdoti; e regneranno sulla terra. E vidi, e udii una voce di molti angeli attorno al trono e alle creature viventi e agli anziani; e il numero loro era di miriadi di miriadi, e di migliaia di migliaia, che dicevano con gran voce: Degno è l’Agnello che è stato immolato di ricever la potenza e le ricchezze e la sapienza e la forza e l’onore e la gloria e la benedizione. E tutte le creature che sono nel cielo e sulla terra e sotto la terra e sul mare e tutte le cose che sono in essi, le udii che dicevano: A Colui che siede sul trono e all’Agnello siano la benedizione e l’onore e la gloria e l’imperio, nei secoli dei secoli.» (Apocalisse 5:6-13)

IDDIO PADRE HA RISUSCITATO GESU’ DAI MORTI

«L’Iddio de’ nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi uccideste appendendolo al legno.» (Atti 5:30)

GESU’ RICEVETTE DA DIO PADRE ONORE E GLORIA

«Poiché egli ricevette da Dio Padre onore e gloria quando giunse a lui quella voce dalla magnifica gloria: Questo è il mio diletto Figliuolo, nel quale mi son compiaciuto. E noi stessi udimmo quella voce che veniva dal cielo, quand’eravamo con lui sul monte santo.» (2 Pietro 1:17-18)

GESU’ PREGAVA IDDIO PADRE

«In quella stessa ora, Gesù giubilò per lo Spirito Santo, e disse: Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascoste queste cose ai savi e agl’intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli fanciulli! Sì, o Padre, perché così ti è piaciuto.» (Luca 10:21)

IDDIO PADRE È IL CAPO DI GESU’ CRISTO

«Ma io voglio che sappiate che il capo d’ogni uomo è Cristo, che il capo della donna è l’uomo, e che il capo di Cristo è Dio.» (1 Corinzi 11:3)

IDDIO PADRE HA SOTTOPOSTO OGNI COSA A GESU’, MA LUI NE È ECCETTUATO

«Difatti, Iddio ha posto ogni cosa sotto i piedi di esso; ma quando dice che ogni cosa gli è sottoposta, è chiaro che Colui che gli ha sottoposto ogni cosa, ne è eccettuato. E quando ogni cosa gli sarà sottoposta, allora anche il Figlio stesso sarà sottoposto a Colui che gli ha sottoposto ogni cosa, affinché Dio sia tutto in tutti.» (1 Corinzi 15:27-28)

IDDIO PONE I NEMICI SOTTO LO SGABELLO DEI PIEDI DI GESU’

«Poiché Davide stesso, nel libro dei Salmi, dice: Il Signore ha detto al mio Signore: Siedi alla mia destra, finché io abbia posto i tuoi nemici per sgabello de’ tuoi piedi. Davide dunque lo chiama Signore; e com’è egli suo figliuolo?» (Luca 20:42-44)

Fratelli nel Signore, vi rammento che è importante, è fondamentale credere nella dottrina della Trinità, perché tale dottrina è ben presentata nelle sacre Scritture, e anche se non si riesce a capire con la nostra mente limitata come i TRE POSSANO ESSERE UNO, pure le cose stanno proprio così.

Guardatevi da tutti coloro che non credono nella dottrina della trinità, perché essi errano grandemente, non conoscono le Scritture, né la POTENZA DI DIO.

Che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.