Home > Temi caldi > Trinità > Altri passi che dimostrano che Iddio Padre non è l'Agnello...

Altri passi che dimostrano che Iddio Padre che siede sul trono non è l’Agnello che toglie i peccati

La dottrina della Trinità è tra le più attaccate in ambito Evangelico. Essa, provoca tanto fastidio a molte persone, anche ai massoni, non riescono a mandarla proprio giù questa dottrina, gli fa contorcere le budella. Non può avvenire altrimenti costoro, non avendo lo Spirito di Dio in loro non possono intendere la verità, non gli è dato da Dio.

Ci sono molti passi che confermano la dottrina della Trinità, e qui di seguito vogliono citare alcuni passi che dimostrano chiaramente che il Padre è una persona distinta dall’Agnello, da Gesù Cristo.

Ecco cosa gridava la gran folla che vide Giovanni, persone di ogni nazione, tribù, popoli e lingue, che stavano davanti al trono e davanti all’Agnello:

«E gridavano con gran voce dicendo: La salvezza appartiene all’Iddio nostro il quale siede sul trono, ED all’Agnello.» (Apocalisse 7:10)

Giovanni vide e sentì tutto ciò che ha riportato, e tra tali cose vi è anche questo, che vide che Iddio PADRE era seduto sul trono, poi vide anche l’Agnello, che non era seduto sul trono. A conferma di quel passo, leggiamo anche quest’altro che ha riportato sempre Giovanni:

«Ed esso venne e prese il libro dalla destra di Colui che sedeva sul trono.» (Apocalisse 5:7)

L’Agnello andò a prendere il libro dalla mano destra di Dio che sedeva sul trono.

Anche Stefano vide in visione la persona di Gesù Cristo distinta da Dio Padre, ed ecco come Luca lo ha riportato per iscritto:

«Ma egli, essendo pieno dello Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio, e disse: Ecco, io vedo i cieli aperti, e il Figliuol dell’uomo in piè alla destra di Dio.» (Atti 7:55-56)

Gesù Cristo, il Figliolo di Dio, il figliol d’uomo, l’Agnello di Dio, la Parola di Dio, è dimostrato da quei passi e anche da tanti altri, che Egli non è il Padre celeste, ma un’altra persona distinta della Divinità che insieme al Padre e allo Spirito santo formano UN SOLO E VERO DIO.

Si può dire che vi è un Dio solo? Certo, lo si può dire, è biblico, ed è proprio così. Si può dire che sono TRE? Certo, le sacre Scritture lo insegnano che a formare quell’unico e vero Dio sono tre persone distinte, viventi contemporaneamente ed ognuna con una sua vita e volontà propria. Possiamo dunque dire che I TRE SONO UNO.

Cari nel Signore, badate a come ascoltate, badate bene alle dottrine che credete e che professate, perché Iddio non si compiace degli stolti e degli sprovveduti che chiudono le orecchie alla verità della Parola di Dio.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.