Home > Temi caldi > Perdita salvezza > Tu sei tra questi...? O tra quelli...?  

Tu sei tra questi...? O tra quelli...?

Sta scritto in Ebrei:

«Ma NOI non siamo di QUELLI che si traggono indietro a loro perdizione, ma di QUELLI che hanno fede per salvar l'anima.» (Ebrei 10:39)

Fratelli nel Signore voglio che notiate che lo scrittore si è incluso tra QUELLI che hanno fede per salvar l'anima, e si è escluso da QUELLI che si traggono indietro a loro perdizione.

Inoltre, è da notare che quel passo non avrebbe alcun senso, non sarebbe un passo ispirato da Dio se la salvezza non si potesse perdere, infatti si parla di QUELLI CHE SI TRAGGONO INDIETRO A LORO PERDIZIONE, cioè quelli che si erano incamminati nella retta via, avevano un tempo creduto ed erano stati salvati, i loro peccati erano stati rimessi, ma ad un certo punto della loro vita e del loro cammino, ecco che SI TRAGGONO INDIETRO A LORO PERDIZIONE, non camminano più nella via santa del Signore, hanno preferito camminare per altre vie.

Tutta l’epistola agli ebrei è una esortazione ai santi a perseverare nella fede e nella Grazia di Dio, perché chi non persevera nella nella fede, non entrerà nel regno dei cieli.

A questo e a molti altri passi devono rispondere i ‘salvati sempre salvati’, i quali s’illudono perché pensano che ANNULLANDO nella loro mente la possibilità di poter perdere la salvezza, non la perdono realmente, invece la loro coscienza glielo attesta chiaramente, se stanno vivendo nel peccato e in maniera TIEPIDA, che non sono graditi da Dio.

Cari nel Signore, guardatevi dagli eretici, dai fratelli disordinati che vivono nel peccato e si permettono anche di giustificarlo; guardatevi da loro e statene lontani, affinché il loro lievito malvagio non vi colpisca e meni anche voi in perdizione con loro.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.