Home > Temi caldi > Il Signore, per i santi che vegliano, non tornerà come un ladro nella notte

Il Signore, per i santi che vegliano, non tornerà come un ladro nella notte

Fratelli, ho avuto in cuore di parlarvi di un grande inganno che l’avversario delle anime nostre sta ponendo in atto in mezzo alle chiese di questi tempi, e mi riferisco al fatto che non è corretto dire che ANCHE per i credenti il Signore tornerà come un ladro nella notte, in quanto come Noè fu avvisato del diluvio e salì nell’arca, lui e gli altri sette, e il diluvio non venne fino a che tutti loro e gli animali non salirono sull’arca, così i santi che veglieranno NON SARANNO COLTI all’improvviso.

Ecco cosa ha scritto Paolo ai Tessalonicesi a questo proposito:

Or quanto ai tempi ed ai momenti, fratelli, non avete bisogno che vi se ne scriva; perché voi stessi sapete molto bene che il giorno del Signore verrà come viene un ladro nella notte.
Quando diranno: Pace e sicurezza, allora di subito una improvvisa ruina verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno affatto.
Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, sì che quel giorno abbia a cogliervi a guisa di ladro; poiché voi tutti siete figliuoli di luce e figliuoli del giorno; noi non siamo della notte né delle tenebre; non dormiamo dunque come gli altri, ma vegliamo e siamo sobri.” (1 Tessalonicesi 5:1-6)

Avete letto ciò che dice Paolo, egli ha scritto: “MA VOI, FRATELLI, NON SIETE NELLE TENEBRE, Sì CHE QUEL GIORNO ABBIA A COGLIERVI A GUISA DI LADRO…”, intendendo con quelle parole che SOLO gli increduli e i santi che NON VEGLIERANNO saranno colti da quel momento in modo INASPETTATO, ma coloro che veglieranno NON SARANNO ASSOLUTAMENTE COLTI di sorpresa.

Ciò lo si capisce anche dalle parole di Gesù, quando dice:

Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra redenzione è vicina.” (Luca 21:28)

Il contesto delle parole di Gesù riguarda il tempo del suo ritorno e tra le altre cose Egli dice appunto: “QUANDO QUESTE COSE COMINCERANNO AD AVVENIRE..”, facendo in modo che l’attenzione degli ascoltatori ricadesse in modo particolare sui segni premonitori del suo ritorno, affinché i santi VEGLINO E NON SIANO COLTI DI SORPRESA come quelli che giacciono nelle tenebre.

Dunque, i santi devono VEGLIARE per riconoscere i segni del ritorno di Gesù Cristo e non essere colti di sorpresa.

Alla luce di ciò, la mia esortazione a voi rivolta, fratelli, è che vi concentriate sui segni premonitori del ritorno di Cristo Gesù, perché il ritorno avverrà dopo i segni e per non essere colti di sorpresa da esso voi dovete conoscerli bene, benissimo per IMPARARE A RICONOSCERLI QUANDO SI VERIFICHERANNO.

Purtroppo, diletti nel Signore, con una verità, una grande verità, detta fuori tempo con una motivazione impura, molti tra i santi sono stati ingannati, perché la loro attenzione si è CONCENTRATA SUL RITORNO DI CRISTO, il quale certo un giorno verrà, ma costoro non stanno ponendo la giusta ATTENZIONE AI SEGNI, così da non riconoscerne i momenti in cui si avvicinerà.

Quando, diletti, vi dicono che il Signore sta per tornare, che anche stanotte può tornare Gesù, vi stanno ingannando e VI STANNO FACENDO DEVIARE DAI SEGNI, AI QUALI GESU’ SI E’ RACCOMANDATO TANTO DI PORRE ATTENZIONE.

Cari nel Signore, non facciamoci ingannare, come ha detto Gesù: NON FATEVI SEDURRE, siate savi, studiate le Scritture e pregate il Signore che vi faccia comprendere la verità, perchè sono molti oggi i seduttori che operano nelle chiese, ed una di QUESTE SEDUZIONI E’ APPUNTO QUESTA DI DIRE: ‘IL SIGNORE PUO’ TORNARE ANCHE QUESTA NOTTE!’

Il serpente antico è sempre all’opera, e come anticamente sedusse Eva modificando un comandamento di Dio, così ancora oggi cerca di modificare la Parola di Dio in tutte le maniere, per far sì che IN QUEL LUOGO entrino meno persone possibile, perché da quel luogo (IL PARADISO) egli è stato scacciato ed ora l’aspetta solo LO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO, dove chi sarà scaraventato là dentro soffrirà per l’eternità.

Vegliate, fratelli, vegliate, perché la vostra anima è preziosa, non gettate via niente della Parola di Dio, non siate negligenti nello studio e nella preghiera, perché il Signore non si compiace delle persone superficiali e negligenti.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.

Se vuoi commentare brevemente su questo articolo, o se vuoi semplicemente leggere i commenti già fatti, collegati al relativo post sul blog "La Buona Strada" .