| Home > Miei scritti sulla massoneria e gli illuminati |

Quando il silenzio urla forte!

Ho udito che qualcuno ha parlato ed ha espresso le sue considerazioni, positive o negative che siano, perché ha notato una certa assenza dai social network e dal blog, e questo silenzio che si protrae da un po’ di tempo, è stato notato da diverse persone, creando sconcerto e preoccupazione in alcuni, e compiacimento in altri. A questi ultimi dico: “aspettate, abbiate pazienza, perché a suo tempo avrete anche voi la vostra razione che meritate di riprensione”.

Le considerazioni di queste persone mi ha fatto riflettere e sono arrivato alla conclusione che anche il silenzio viene notato in mezzo alla Chiesa, di conseguenza, per forza di cose, i fratelli devono ANCHE NOTARE IL SILENZIO dei DIRIGENTI DELLE DENOMINAZIONI e dei PASTORI nei confronti della MASSONERIA, che si è infiltrata in mezzo alle Chiese e le sta dirigendo verso i sentieri del diavolo, facendo loro abbandonare la retta via del Signore.

Eh sì, se si nota una certa assenza ed un certo silenzio, si deve notare anche il silenzio di taluni pastori nei confronti della massoneria infiltrata nella Chiesa di Cristo, siano essi delle ADI, della Nuova Pentecoste, o riformati storici, battisti o altro.

Quindi, fratelli e sorelle, se qualcuno vi farà notare una certa assenza, voi ricordate a quei tali che anche la MANCANZA DI CONDANNA CONTRO LA MASSONERIA è una assenza ed un silenzio COLPEVOLE, che comunica qualcosa, che ci fa sapere che NON SI VUOLE parlare contro la Massoneria, e a questo punto è bene che dicano anche il perché non condannano la MASSONERIA, che è una religione del diavolo.

Chi fa notare le assenze e i SILENZI DEGLI ALTRI, condanna il proprio silenzio contro il peccato e contro la massoneria.

Io ritengo che i figlioli di Dio siano savi e intelligenti spiritualmente e comprenderanno chiaramente anche queste cose che riguardano IL SILENZIO di taluni contro la MASSONERIA. Infatti, il silenzio della dirigenza contro la Massoneria, ci fa comprendere chiaramente che sono legati, associati, che condividono il pensiero e gli obiettivi della massoneria. Se fossero contrari alla massoneria, che è dal diavolo, allora parlerebbero conto, invece, anziché condannarla e mettere in guardia i fratelli dalla massoneria, fanno capire che la massoneria è buona ed ha “interessi convergenti” con le chiese evangeliche. Può mai avere, il diavolo, interessi convergenti con la Chiesa di Cristo? Giudicate voi, fratelli e sorelle nel Signore, da persone intelligenti che siete.

Il silenzio può essere la conseguenza di uno stato d’animo di un periodo, di bisogno di riposo, di tempo per meditare. Il silenzio è colpevole quando è la conseguenza della CODARDIA, dalla VIGLIACCHERIA, o da interesse personale convergente con la massoneria.

Chi non parla contro il mostro MASSONICO, non lo fa perché è un CODARDO, oppure ha INTERESSI convergenti con la massoneria.

Il vostro pastore che si guarda bene da condannare la MASSONERIA pubblicamente, lo fa perché è un CODARDO o perché ha interesse a non farlo? A voi la risposta, domandate e cercate la risposta.

Cari nel Signore, guardatevi dagli amici e i difensori della massoneria, perché questi non servono Iddio, ma il diavolo, e voi siete la loro PREDA, voi siete la preda che il diavolo cerca di DIVORARE. Vegliate, dunque, comportatevi da savi, e allontanatevi da coloro che vogliono mettervi in bocca al leone ruggente, che è il diavolo.

La mia richiesta a Dio è che Egli sempre protegga il suo popolo da ogni male, e lo sostenga in ogni prova e lo guidi nella via della verità contro la menzogna.

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.