| Home > Miei scritti sulla massoneria e gli illuminati |

​​​​​Dimostrazione pratica che i principi di “uguaglianza, fratellanza e libertà” è tutta una farsa massonica

Il video[1] è intitolato: “Direttamente davanti l’ingresso di una casa massonica…”, pubblicato il 24 feb 2016, al microfono LIVE: Alessandro Carluccio documentario presente nel video:
scritto da Paolo Fattorini Directed by Alessandro Russotto.

Estratto dal video-documentario sulla massoneria, in riferimento al giuramento del X grado:

​“Il giuramento del decimo grado del rito scozzese è solo uno dei tanti esempi della crudeltà con cui i massoni condannano i traditori, termina così: “Se venissi meno al mio impegno, acconsento che il mio corpo sia squarciato perpendicolarmente, e sia esposto per otto ore all’aperto, affinché le mosche velenose possano mangiare le mie viscere; la mia testa sia tagliata e messa sul picco più alta del mondo. Anch’io sarò sempre pronto ad infliggere la stessa punizione a quelli che riveleranno questo grado, e romperanno il nostro patto”.

Dalle informazioni che si possono reperire dai libri stampati e da internet sulla Massoneria, apprendiamo con chiarezza che vi sono due facce della massoneria, una ufficiale, del Grande Oriente d’Italia, i cui membri autorevoli vanno in giro a propagandare la loro regolarità per acquisire fiducia nel popolo; l’altra faccia, invece, è quella nascosta, che opera nell’ombra, per motivi e scopi che certamente non sarebbero approvati o applauditi dalla massa della gente, perché se così non fosse, per quale motivo i membri delle logge massoniche preferiscono rimanere nell’oscurità e non essere riconosciuti come massoni? Per quale motivo i loro scopi e i loro obiettivi non sono ufficialmente proclamati, quelli veri intendo e non quelli di facciata?

Un aiuto nel trovare le risposte ai quesiti che ci siamo posti, lo si può avere studiando l’opera della Loggia massonica P2 e della carriera che hanno fatto i suoi membri iscritti, che una volta scoperta è stata considerata “deviata” dal GOI. Prima però era accettata, quindi il GOI sapeva i piani e gli scopi che si era prefissata la loggia P2? È facile dire “non lo sapevano” …

Altri quesiti da porsi sono ad esempio questi, per quale motivo ci sono pastori evangelici massoni e anche preti, che evitano accuratamente di essere riconosciuti come tali? Pertanto, la domanda da porsi è questa, quanti sono i massoni che operano nella segretezza e per quali scopi? Se i motivi sono segreti, saranno così buoni da essere applauditi e accettati dalle masse popolari ed essere condivisi, oppure no? Io non credo alle cose che si fanno di nascosto, non credo nella bontà e sincerità di coloro che operano nell’ombra. Forse non si può impedire che questi massoni segreti operino per i loro scopi nascosti, ma abbiamo tutti il dovere di ESSERE INFORMATI e di INFORMARE gli altri, in modo che tutti abbiano la possibilità di esprimere il loro giudizio sulla massoneria, deviata e non, oltre che avere la possibilità di riconoscerli senza vederne il tesserino, perché questo è possibile.

Che Dio abbia pietà di noi, e a Lui siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen!

Giuseppe Piredda

_________

[1] - link al video: https://youtu.be/Feicnaha9tg (08.05.2021 h. 15.30)


Vai ad inizio pagina.