| Home > Miei scritti sulla massoneria e gli illuminati |

Il tuo parlare rivela chi sei realmente!

Nel Vangelo di Matteo sta scritto:

«Di lì a poco, gli astanti, accostatisi, dissero a Pietro: Per certo tu pure sei di quelli, perché anche la tua parlata ti dà a conoscere.» (Matteo 26:73)

Nella stessa maniera avviene anche oggi per quanto riguardo i massoni che si sono infiltrati in mezzo alle Chiese di Cristo, il loro modo di parlare li dà a conoscere, perché è anche scritto:

«L’uomo buono dal buon tesoro del suo cuore reca fuori il bene; e l’uomo malvagio, dal malvagio tesoro reca fuori il male; poiché dall’abbondanza del cuore parla la sua bocca.» (Luca 6:45)

Considerato ciò, per riconoscere un massone in mezzo alle chiese dei santi, basta ascoltare come parla e conoscere quali sono i suoi principi, le cose che dicono i massoni per la maggiore e a cosa mirano principalmente. Non importa se si tratta di massoni iscritti a qualche loggia o massoni senza grembiule, i quali hanno adottato i principi, ma non sono iscritti a nessuna loggia.

Fratelli nel Signore, ora vi faccio degli esempi concreti, per farvi capire meglio quello che sto cercando di dirvi, per poter così imparare ad individuare un massone attraverso il suo parlare:

i massoni parlano di dialogo costruttivo e pieno di rispetto con tutti;

i massoni parlano di tolleranza di tutte le credenze diverse da quella cristiana;

i massoni parlano di dialogo interreligioso con tutte le religioni, affermando che tutte le religioni sono alla pari e che gli uomini sono tutti fratelli tra di loro;

i massoni sono a favore e promuovono sempre l’ecumenismo con la chiesa cattolica romana;

i massoni sono per il “non facciamo polemiche”, come si sente spesso dire dai conduttori di certe denominazioni evangeliche;

i massoni sono per la libertà sessuale, quindi i massoni non condannano l’omosessualità, la fornicazione, né l’adulterio e sono, in pratica per l’immoralità;

i massoni sono contro Gesù Cristo, il Figliolo di Dio, infatti non li sentite parlare di Gesù il Crito, se non in poche rare eccezioni, ma intendendo il Gesù storico, maestro di morale, ma non lo citano come L’UNICA via, verità e vita;

i massoni sono contro gli uomini di fede, infatti i massoni si dichiarano uomini di dubbio, e non sopportano quelli che hanno fede in Dio e da essa non si smuovono, e parlano con assoluta certezza delle cose di Dio;

i massoni parlano bene degli altri massoni, si cercano e si lodano a vicenda; quindi, se si sa che uno è massone, e altri lo lodano, talvolta ci sono buone probabilità che anche questi siano massoni;

i massoni si riempiono di titoli umani tra di loro, solo per esaltare la loro istituzione e dimostrare una loro superiorità nei confronti dei profani (i non iniziati alla loggia), che altrimenti non si noterebbe (a mio parere ne hanno bisogno per farsi pubblicità e soprattutto per convincersi da loro stessi che sono il meglio della società. Invece io dico a loro, che sono il peggio della società civile);

i massoni hanno un parlare filosofico, e non fanno ricorso volentieri alle sacre Scritture, citano di sovente frasi famose di massoni;

i massoni disprezzano i poveri, e così pure fanno molti conduttori di comunità evangeliche;

i massoni mettono molta enfasi sulle logge, e nella stessa maniera molti pastori e dirigenti delle denominazioni assomigliano ai massoni nel porre molta enfasi nella costruzione di locali di culto (a riguardo dei locali di culto, è bene considerare la loro architettura, a volte ci dicono che sono stati progettati con una architettura massonica, a corollario di tutto il resto);

i massoni sono bugiardi, non hanno alcun problema di coscienza nel mentire, e purtroppo anche dentro le chiese di Cristo ci sono molti che mentono senza alcuno scrupolo di coscienza;

i massoni contrastano ferocemente la dottrina della predestinazione, perché loro mettono molta enfasi sull’uomo, sulle sue opere, e che può salvarsi da sè per la sua volontà e le sue opere;

i massoni parlano spesso dei loro principi maggiori, che sono:

1. uguaglianza (tutti gli uomini e donne devono essere uguali con pari opportunità. Però molte logge non fanno entrare le donne, né i poveri, né gli storpi. Strana uguaglianza quella di cui parlano i massoni, imponendola agli altri, ma loro non ne vogliono sapere di cambiare i loro rituali e regole);

2. fratellanza (tutti gli esseri umani sono fratelli e tutti figlioli di Dio. Ma le Scritture insegnano che sono figlioli di Dio solo quelli che sono nati di nuovo, che sono stati rigenerati da Dio, quindi, i credenti rigenerati da Dio non possono essere fratelli di coloro che non sono nati di nuovo e che appartengono ancora al regno delle tenebre);

3. libertà (intendono con questa parola la libertà per l’uomo di fare tutto ciò che vuole, in tutte le maniere, anche sessualmente. Ma noi sappiamo che la Bibbia disciplina ogni cosa, e Dio dice che certe relazioni carnali sono peccato, come le relazioni extraconiugali, la fornicazione e anche i rapporti omosessuali);

i massoni non condannano la massoneria, anzi, ne parlano bene, dicono che è una istituzione benefica, quando invece è una istituzione del diavolo, che adora Baphomet, che è Satana.

Cari nel Signore, chi studia la massoneria, come ragionano i massoni e quali sono i loro punti di vista, quando ne incontra qualcuno, alla fine riesce a comprendere che sono massoni. Questo lo ha affermato in un video intervista proprio il gran maestro del GOI (BISI) [Ascoltate da questo link quello che Bisi ha detto: Stefano Bisi, gran maestro del GOI, ‘spiega’ come fare a riconoscere i massoni[1]].

So bene, fratelli nel Signore, che molti di voi preferiscono parlare di edificazione e di consolazione con le sacre Scritture, e non di massoneria, ma purtroppo si è reso necessario parlare anche di queste cose, perché i MASSONI si sono infiltrati in mezzo alle Chiese, e bisogna smascherarli, tenerli lontano e cacciarli via possibilmente dalle Chiese di Cristo.

I massoni sono come la cancrena che va rodendo piano piano la Chiesa in cui sono immersi, con vari sofismi e parlare artificioso e vacuo, portano libertà di condotta e lassismo spirituale, allontanando i santi dal timore di Dio e dalla Sua Parola.

Guardatevi, fratelli e sorelle nel Signore, da tutti quelli che parlano come i massoni, perché sono dannosi per la Chiesa di Cristo, vanno riconosciuti e messi fuori comunione di Chiesa. Se gli si lascia fare come vogliono, allora distruggeranno quella chiesa dove si trovano.

Voi fratelli nel Signore, che siete maturi nella fede, non dovete permettere che ciò avvenga.

Che Iddio aiuti la sua Chiesa a liberarsi dalla cancrena della MASSONERIA.

Giuseppe Piredda

___________

[1] - https://labuonastrada.wordpress.com/2014/10/01/stefano-bisi-gran-maestro-del-goi-spiega-come-fare-a-riconoscere-i-massoni/


Vai ad inizio pagina.