| Home > Miei scritti sulla massoneria e gli illuminati |

Paradosso massonico

I massoni ci hanno fatto sapere in più occasioni che noi che siamo “profani” non possiamo parlare della massoneria, perché non la conosciamo; ma noi rispondiamo che neppure loro che sono “infedeli” possono parlare in mezzo alla Chiesa di Cristo Gesù senza averLo conosciuto.

Quindi, siccome ci sono MASSONI che parlano di Cristo Gesù in mezzo alla Chiesa e non si limitano a parlarne nella loro loggia e basta, anche noi che apparteniamo a Cristo Gesù possiamo parlare della massoneria.

Siamo costretti a parlare della massoneria e dei suoi principi diabolici, perché si è infiltrata in mezzo alla Chiesa di Cristo, spargendo il proprio veleno mortale di libertinaggio e false dottrine, per corrompere e sviare i membri delle Chiese dalla verità e da Gesù Cristo UNICA VIA della salvezza.

In mezzo a tutto questo, non possiamo rimanere in silenzio, davanti a tanto scempio nella Casa di Dio, che è la Chiesa, non un edificio di mattoni. Non vivremo la nostra vita da cristiani senza combattere, non ci è stato dato di credere in Cristo per rimanercene in silenzio davanti a così grande pericolo della Chiesa. Non siamo stati fatti soldati di Cristo Gesù per rimanere impassibili ai massoni che sono entrati nel campo di Dio e lo stanno devastando.

Noi parliamo, fratelli nel Signore, noi annunziamo che la massoneria è dal diavolo con tutti i suoi principi, noi predichiamo la croce di Cristo, la sua morte in croce, sulla quale Egli ha sparso il suo sangue che purifica le anime degli uomini dai loro peccati, oltre che alla Sua risurrezione dai morti e al suo Ritorno.

Voi fratelli, cosa state facendo contro la massoneria? La state difendendo o state parlando contro?

I massoni non sopportano essere contraddetti, smascherati, confutati, non vogliono che si parli della sana dottrina, del sangue di Gesù e della sua morte in croce, quindi, cari nel Signore, ricordatevi di parlare sempre di queste cose, e di chiedere anche al vostro pastore di parlare di queste cose, che fanno tanto bene sia a chi ha conosciuto Cristo e sia a chi ancora non è nato di nuovo. I massoni capiranno dove non possono più stare e se ne andranno, e se rimangono in un posto, significa che in tale comunità non si sta predicando Cristo e Lui crocifisso, ma dei principi del vangelo sociale tanto caro ai massoni.

La Chiesa di Cristo è in guerra contro il regno delle tenebre, e i soldati delle tenebre, oggi, portano il nome di massoni.

Cari e fedeli nel Signore, sappiate che chi difende la massoneria non è da Dio, perché chi è da Dio non difenderebbe mai una istituzione satanica, quindi, guardatevi e state lontani da tutti quelli che parlano bene della massoneria, non la condannano come istituzione diabolica, ma si permettono di parlare contro coloro che invece l’hanno smascherata e li stanno spingendo fuori dalla porta delle Chiese di Cristo.

Fratelli, la Chiesa è il Corpo di Cristo, e se tu ne fai parte, non ti puoi estraneare dalla lotta soprattutto contro la massoneria, che è provato essere dal diavolo e si è infiltrata in mezzo alle Chiese di Dio. Studia, osserva, fai domande e ascolta attentamente le risposte, perché comprenderai chi sono i massoni col grembiulino e i filo-massoni senza grembiulino.

Che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.