| Home > Miei scritti sulla massoneria e gli illuminati |

​​​Chi condivide i principi massonici è un “massone senza grembiule”

Fratelli nel Signore, e voi uomini tutti, voglio rammentarvi queste parole:

  1. un Gran Maestro del Grande Oriente di Francia, 33° Grado del Rito Scozzese ha detto “‘Un uomo che, pur non essendo massone, condivide ed appoggia i nostri principi, è già un massone senza grembiule’;

  2. Albert Pike, pure lui un massone del 33° del Rito Scozzese, disse “Si incontrano molti Massoni che non si sono mai sottoposti all’iniziazione”;

  3. Licio Gelli, ex capo della Loggia massonica segreta P2, ha affermato “Ci sono più «fratelli senza grembiule» che non nei templi”.

Vedete, dunque, che un sedicente cristiano può essere non solo un massone col grembiule, ma pure un massone senza grembiule, in quanto, quest’ultimo, viene riconosciuto dagli schiavi muratori e assimilato ai massoni che sono stati iniziati alla massoneria.

Dunque, fratelli nel Signore, e voi uomini tutti, guardatevi da tutti coloro che ragionano come i massoni, che parlano come i massoni, che difendono i massoni e i loro principi e non condannano la massoneria come malvagia.

Giuseppe Piredda


Vai ad inizio pagina.