Collegamento alla Home Page, logo

Certe volte vorresti fuggire lontano dai tuoi problemi, per cercare riposo

Versetto da imparare a memoria, con breve meditazione

Home | Info | Mappa | Versioni Bibliche | Per non dimenticare | Badate come ascoltate | Aggiornamenti | Commenti | Links
Home > Versetti del mese: archivio 2009 > Certe volte vorresti fuggire lontano dai tuoi problemi, per cercare riposo

Il mio cuore spasima dentro di me e spaventi mortali mi son caduti addosso. Paura e tremito m'hanno assalito, e il terrore mi ha sopraffatto; onde ho detto: Oh avess'io delle ali come la colomba! Me ne volerei via, e troverei riposo. Ecco, me ne fuggirei lontano, andrei a dimorar nel deserto; ( Salmo 55:4-7 )

Quante volte, fratelli, a causa dei problemi ci sentiamo spaventati, siamo presi da paura e un tremito viene su di noi. In certi momenti ci sentiamo sopraffatti dagli eventi della vita, ci sentiamo smarriti. A volte ci piombano addosso dei problemi al lavoro, i colleghi li sentiamo ostili; in famiglia si agitano certe questioni che appaiono insormontabili e sentiamo dentro di noi che non possiamo farcela a sistemarli; i fratelli talvolta li sentiamo lontani dalla nostra vita e non ci comprendono; a tutte queste cose non vediamo nessuna via d'uscita, ci sentiamo schiacciati da tutto quello che ci circonda e non abbiamo le forze di reagire; non vediamo nessuna soluzione; il cuore dentro di noi è turbato, impaurito, persino la presenza di Dio sembra ci abbia abbandonati.

Quando si vivono quei momenti ci sorge un desiderio nel cuore, desideriamo volare via, trasformarci in un uccello senza pensieri e senza problemi, volare via lontano e lasciarci dietro di noi tutto quanto, per cercare un po' di riposo alle anime nostre.

Persino Davide ha provato questi sentimenti e nello stesso modo che noi, anche lui ha desiderato volare via, diventare una colomba e volare via, lasciandosi alle spalle ogni spavento ed ogni problema che lo opprimeva.

Ma lo stesso Davide, sospinto dallo Spirito santo ci ha indicato la via di uscita, che per lui ha funzionato e dobbiamo star pur certi che quelle parole sono efficaci anche per noi.

Sta scritto:

“Quanto a me: io griderò, a Dio e l'Eterno mi salverà. La sera, la mattina e sul mezzodì mi lamenterò e gemerò, ed egli udrà la mia voce. Egli darà pace all'anima mia, riscuotendola dall'assalto che m'è dato, perché sono in molti contro di me.” (Salmo 55:16-18)

“Getta sull'Eterno il tuo peso, ed egli ti sosterrà; egli non permetterà mai che il giusto sia smosso.” (Salmo 55:22)

Ebbene, in quei passi si trova la soluzione a quello stato d'animo che si è venuto a creare dentro di noi: dobbiamo pregare Iddio e gettare tutti i pesi della nostra vita sul Signore Iddio che ci ha salvati e non ci lascia soli ad affrontare i problemi della vita. Egli ci sostiene e ci aiuta a risolvere ogni problema. Infatti Gesù ha detto a coloro che sono stanchi, travagliati ed aggravati di venire a Lui ed Egli darà riposo alle anime nostre.

Purtroppo, a volte vediamo i problemi più grandi di quelli che realmente sono, li vediamo insormontabili, non riusciamo a scorgere nessuna via d'uscita, nessuna soluzione. Ma gettando i nostri pesi sull'Eterno, che ha fatto i cieli e la terra, e chiedendoGli aiuto in preghiera, gridando a Dio con tutto il cuore, Egli ci salverà e ci libererà da tutti i nostri problemi e da tutti i nostri nemici.

Il Signore vuole che noi lo invochiamo, che lo riconosciamo in tute le nostre vie, per regnare in tutta la nostra vita, Egli ci aiuterà in ogni opera che noi facciamo e ci farà prosperare.

Questa è l'unica soluzione: mettersi in preghiera per gettare i nostri pesi ai piedi dell'Eterno!

Gettarli, cioè strapparli dalla nostra vita e depositarli ai piedi di Dio. Insistere in preghiera fino a quando tutte le cose che ci spaventano e ci opprimono non saranno depositati ai piedi del Signore Iddio e il nostro cuore sia libero.

Più siamo oppressi e sopraffatti dai problemi, più ci sentiamo schiacciati e tanto più dobbiamo metterci in preghiera per gridare al Signore; Egli ci chiede di pregare la mattina, il pomeriggio e la sera.

Fratelli, ricordatevi che il Signore non permetterà mai che “il giusto” sia smosso. Quindi, dobbiamo vivere una vita santa, giusta. Se viviamo nel peccato non possiamo aspettarci di essere liberati dal Signore che è santo e non esaudisce i peccatori impenitenti. Liberiamoci, pertanto, di tutto ciò che ci contamina, santifichiamoci, chiediamo perdono dei nostri peccati a Dio ed Egli ci purificherà da ogni iniquità. Poi, il Signore ci darà la vittoria in tutte le nostre opere.

L'Eterno lo ha promesso, ed Egli non è un uomo che possa mentire, se noi rimettiamo tutti i nostri pesi in preghiera ai Suoi piedi, Egli ci libererà da essi, tutte le questioni si risolveranno per il meglio, il coraggio e le forze torneranno in noi, la luce della gioia e della pace risplenderanno nuovamente nei nostri cuori e le nostre anime godranno nuovamente del riposo tanto desiderato.

Fratello, hai fiducia in Dio? Credi che Egli ti può sostenere in ogni problema che hai? Non importa di quale gravità sia, nulla è impossibile al Signore! Solo che tu devi credere in Dio, avere piena fiducia in Lui.

Ricordati che quando sei oppresso da tanti problemi e ti metti in preghiera, per scaricare i tuoi pesi ai piedi dell'Eterno, stati manifestando fede in Dio.

Se tu, quando sei oppresso da certi problemi, non ti metti in preghiera, ma cerchi aiuto in qualcos'altro, manifesti di non avere fede in Dio, quindi, come dice l'apostolo Giacomo, senza fede non aspettarti di riceve nulla dal Signore.

Dunque, diletti nel Signore, non è necessario scappare nel deserto per sfuggire dai nostri problemi, ma è sufficiente fare un viaggio col nostro cuore al trono della grazia, per scaricare tutti i nostri pesi ai piedi del nostro Signore Iddio; dopo vedremo che ogni nostro problema sarà risolto.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda

Vai ad inizio pagina.