Collegamento alla Home Page, logo

Sogni e visioni

Versetto da imparare a memoria, con breve meditazione

Home | Info | Mappa | Versioni Bibliche | Per non dimenticare | Badate come ascoltate | Aggiornamenti | Commenti | Links
Home > Versetti del mese: archivio 2008 > Sogni e visioni

"E avverrà negli ultimi giorni, dice Iddio, che io spanderò del mio Spirito sopra ogni carne; e i vostri figliuoli e le vostre figliuole profeteranno, e i vostri giovani vedranno delle visioni, e i vostri vecchi sogneranno dei sogni ." (Atti 2:17)

Diletti nel Signore, voglio porre alla vostra attenzione questo versetto, in particolare la seconda parte che assicura che in seguito allo spargimento dello Spirito santo, conosciuto meglio come il “Battesimo con lo Spirito santo”, i giovani vedranno delle visioni e i vecchi sogneranno dei sogni che darà loro lo Spirito come Egli vuole.

I sogni si sognano, quindi questi vengono dati dallo Spirito santo quando si è in uno stato di incoscienza, cioè si dorme fisicamente; le visioni, invece, vengono date dallo Spirito santo a coloro che sono fisicamente svegli.

Sia il sogno che la visione dati da Dio consistono nel ricevere delle “immagini e delle parole” per uno scopo ben preciso. Ad esempio Pietro (Atti 10:10, 11:5) fu rapito in estasi e vide chiaramente in visione, mentre era in preghiera, delle immagini e sentì delle parole che avevano il significato di non ritenere impuri i gentili e non doveva opporsi al fatto che Iddio si era proposto di dare sia la salvezza che lo Spirito santo ai gentili; le quali cose non erano ben accette ai Giudei. Sullo stesso racconto in Atti anche Cornelio ha avuto una visione, anche se non era ancora salvato. La differenza sta nel fatto che mentre la visione di Cornelio aveva lo scopo di chiamare Pietro e farsi annunciare l'evangelo per il quale doveva essere salvato, quindi riguardava lui e la sua famiglia, la visione che ricevette Pietro, invece, concerneva la errata considerazione che i credenti Giudei avevano dei Gentili, quindi quest'ultima era una visione con significato più che ampio che il singolo uomo da salvare.

Considerate, inoltre, tutte le visioni che ebbe Giovanni, le quali sono state da lui trascritte in un libro chiamato “Apocalisse”, cioè “Rivelazione”, che concernono cose generali su tutte le chiese di allora ed anche quelle future e tanti eventi che dovranno verificarsi ancora.

Fratelli, giudicate da voi stessi, dopo aver preso in considerazione questi passi, tra tanti altri che vi sono ma per brevità non possiamo esporre: Iddio dà le visioni ed i sogni soltanto per l'uomo che li riceve o possono riguardare anche altri, senon addirittura la chiesa tutta?

Come mai dai pulpiti (anche A.D.I.) e nelle riviste (Risveglio pentecostale) si scrive che i sogni e le visioni non possono mai riguardare gli altri ma solo sè stessi?

Ebbene, ve lo dico io il perché! Perché hanno timore che Iddio manifesti quello che realmente sono i pastori e tutti gli anziani; questi tentano di turare la bocca ai credenti che ricevono sogni e visioni da parte di Dio per sè e per tutta la chiesa per cercare di frenare il peccato, ma costoro non vogliono che il popolo di Dio sia risvegliato e metta in discussione quello che viene detto dal pulpito; sì, perché la Parola di Dio viene calpestata per i loro meschini interessi senza curarsi di quello che Dio vuole per il suo popolo.

Quella rivista che ho citato prima dovrebbero chiamarla “addormentamento pentecostale” e non risveglio, forse un tempo era risveglio, oggi è imbavagliamento delle sentinelle che Dio chiama a suonare la tromba nelle chiese.

Poi si vantano dicendo che solo loro hanno “la sana dottrina”, “tutto l'evangelo”! Vergognatevi!

Ma anche voi fratelli, siate savi, andate a vedere nella Scrittura se le cose che dicono dal pulpito sono realmente come dicono costoro, questi sedicenti pastori, che pascono il loro ventre e prendono gloria gli uni dagli altri.

Come mai li sentite predicare spesso sulla decima e sulle offerte lanciando maledizioni ai fratelli che non danno la decima, e non li sentite fare degli ampi studi biblici prendendo “tutti” i passi che riguardano i sogni e le visioni?

Neppure io li ho trattati tutti, perché lo scopo di questo scritto è solo quello di portare l'attenzione dei credenti su certi aspetti, non di dissertare l'argomento in modo complessivo.

Gli stessi uomini dal pulpito che dicono che il Signore ci battezza con lo Spirito santo, negano che lo stesso Spirito possa dare dei messaggi attraverso i sogni e le visioni; eppure nello stesso versetto leggiamo sia la parte del battesimo che quello dei sogni e delle visioni. Poi quando ne parlano, in quelle rare occasioni, ne parlano in modo errato. Vogliono ignorare volontariamente il fatto che possono essere dati al singolo per tutta la chiesa, come anche sono presenti tra i doni spirituali i doni di “parola di sapienza” e “parola di conoscenza”, che sono doni di rivelazione dati per l'utile comune e non per l'utile del singolo soltanto, ma, ripeto, per quello comune; quei doni di rivelazione possono essere dati anche attraverso sogni e visioni e possono riguardare tutta la chiesa, compresi i pastori.

Mi viene in mente una testimonianza: “un fratello si alza a testimoniare in un culto in una chiesa A.D.I. e comincia a dire che ha sognato un sogno nel quale ha visto un pastore che predicava delle eresie dal pulpito e tutta la chiesa diceva “AMEN”. Subito il pastore è intervenuto ad interromperlo per non continuare a raccontare il sogno ricevuto, perché temeva che una tale cosa potesse scuotere gli animi dei fratelli.” Era per tale motivo che Dio aveva dato quel sogno.

Fratelli, mettete alla prova tutti questi pastori; quando vi dicono qualcosa, chiedetegli dove sta scritto, con quali scritture sacre sono giunti a quella conclusione. Sapete come vi risponderanno? Ebbene, ve lo dico io cosa vi risponderanno, vi diranno: “ma fratello non ti fidi di quello che ti dice il tuo pastore?” No! io non mi fido, io ho fiducia solo in Dio e nella sua Parola, così dovete rispondergli! Sicuramente sarete guardati male dal pastore dopo avergli detto quelle cose, ma sarete guardati bene da Dio ed Egli vi onorerà perché voi avrete onorato la sua Parola.

Cari nel Signore, perdonate e sopportate il mio modo di parlare, che a volte è duro ma non è certo privo di amore come alcuni ritengono, perché l'amore va di pari passo con la verità; infatti, fratelli, considerate questo: che amore può esserci nel parlarvi dolcemente con parole finte prive di verità?

Anche se non vi conosco personalmente io sento per lo Spirito che avete bisogno di essere scossi per svegliarvi da quel torpore spirituale in cui siete caduti, da quel letargo in cui vi hanno fatto precipitare tutti questi pastori che pascono solo se stessi.

Il Signore vi benedica e illumini la vostra mente per intendere le sacre Scritture.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda

Vai ad inizio pagina.