Collegamento alla Home Page, logo

Le 'Poesie' sono come le lacrime

La poesia "per me" è una manifestazione di un sentimento del cuore, che in certi momenti manda un impulso irrefrenabile che bisogna esternare.

Home | Info | Mappa | Versioni Bibliche | Per non dimenticare | Badate come ascoltate | Aggiornamenti | Commenti | Links

Site directory: Home > Le Poesie sono come le lacrime

"Vedete, l'Eterno ha chiamato per nome Betsaleel, [...] e lo ha ripieno dello Spirito di Dio, di abilità, d'intelligenza e di sapere per ogni sorta di lavori, per concepire opere d'arte,... (Esodo 35:31-32)


A Gesù

Tutti ti vorrebbero come capo del mondo,
però del mondo tu hai scelto una capanna, dove nascere,
non sei venuto per fare il capo del mondo.

Tanti sono ricchi sfondati,
non pensano ai poveri e ai malati,
invece tu ci pensavi troppo;
facevi un miracolo che agiva veloce come uno sciroppo.

Tu sei morto per noi pur di salvarci,
e dal peccato lavarci.

Ai ciechi hai fatto di nuovo vedere,
ai sordi hai fatto sentire.

Le tentazioni del diavolo non hai accettato e
non hai mai indietreggiato.

Sei venuto per annunciare il messaggio dell'Onnipotente,
e secondo noi ne sei uscito vincente!

(Umberto, 2009)


Il Natale

Il natale è arrivato,
quello tanto aspettato!
Ma noi non pensiamo al Natale
ma alle decorazioni, luci e cene.

Non riflettiamo,
non ci pensiamo,
e solo ci divertiamo.

Il Natale è la festa di Gesù,
ma nessuno ormai ci pensa più.

(Sefora Piredda, dicembre 2004)


L'ape, i colori ed il sangue

Un'ape si avvicina ronzando ad un fiore,
prende quello che gli serve e lo fa per ore,
ciò che rimane non lo distrugge e non lo rovina,
su altri fiori un po' lo deposita,
quando le sue piccole ali strofina
ecco: con poco si rinnova la vita.

Oh Dio, quanto grandi sono le Tue opere!
Esse sono piene di sapienza,
mostrano la Tua gloria e la tua intelligenza.
Ma l'uomo non ci bada e la vita pensa ad interrompere.

Oh uomo! quando schiacci un' ape
ricordati che non calpesti solo quella piccola vita,
ma anche quelle che l'attendevano,
e non potendo più, col suo tipico volo, giungere,
non depositerà il suo prezioso carico e non potrà più pungere.

Come farei a dire che Dio non esiste,
se mi siedo in un prato di fiori,
ogni cosa racconta le Sue gesta,
più che un cantore quelle di un prode,
un filo d'erba è vestito meglio di un re.

Tu hai fatto gli occhi all'uomo,
affinché vedesse il Tuo Splendore,
ma il peccato gli fa veder solo le ombre,
e l'oscurità non gli permette di veder lontano,
si sa che un cuore senza colori è molto triste.

Allora l'uomo corre qua e là,
cerca i colori, di cui sente la mancanza,
non li vede e non crede a chi dice di averli visti,
ma se si riconosce cieco,
allora Tu col Tuo sangue gli pulisci gli occhi.

Egli grida, quindi: “Finalmente vedo i colori!”
Ed il ronzio del volo dell'ape,
è diventato un suono dolce e sommesso,
è il suono della vita e del creato,
che l'Iddio grande e potente ci ha donato.

È col cuore che l'uomo vede i colori della vita!

(Giuseppe Piredda - 19.03.2009)


Amore vero

C'è qualcuno che ti ama grandemente,
e se vuoi amarlo anche tu veramente,
prega che possa aprirti il cuore e la mente.

Ricorda: la preghiera è sempre un'arma potente,
con la quale puoi dialogare con Gesù apertamente.

Poiché Colui che siede nel trono in cielo maestoso
ha detto:
'Venite a me, voi tutti che siete stanchi e affaticati, e io vi darò riposo'.

(Sefora Piredda, 8 maggio 2007)


Leggi le altre poesie inviateci dai visitatori >>

Inviaci i tuoi commenti o la tua poesia su Gesù utilizzando questo modulo, se darà gloria a Dio la pubblicheremo.

Vai ad inizio pagina.