Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera sedicesima

Carrozze del S. Uffizio

Nota 5. alla lettera sedicesima di Roma Papale 1882

Il S. Uffizio non carcera mai nessuno, se non in carrozza, e la carrozza è pagata dal S. Uffizio istesso. Le carrozze del S. Uffizio appartengono ad uno dei proprietari di vetture di Roma, dal quale si prendono in affitto. Il vetturino deve andare la sera con la sua carrozza al palazzo dell' Inquisizione, due birri entrano dentro ed un terzo prende la frusta e le redini, ed il vetturino resta nel palazzo finchè torna la carrozza con l'arrestato, allora riprende la sua carrozza vuota e se ne torna alla rimessa; tutto ciò affinché non si sappia da nessun estraneo chi è l'arrestato.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »