Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera quindicesima

La novena della grazia

Nota 26. alla lettera quindicesima di Roma Papale 1882

Nel mese di marzo i Gesuiti fanno nelle loro chiese, e specialmente nella chiesa del Gesù a Roma, una novena a S. Francesco Saverio. Codesta novena si chiama la novena della grazia, ed ecco il perchè: S. Francesco Saverio ha promesso di ottenere da Dio, per ciascuno dei suoi devoti che farà quella novena nel tempo determinato, quella grazia che esso domanderà a sua libera scelta. Sembra impossibile che nei nostri tempi si credano tali sciocchezze; eppure nei giorni di quella novena la immensa chiesa del Gesù in Roma è affollatissima. Bene inteso però che per ottenere la grazia bisogna ogni giorno presentare una elemosina al santo secondo le proprie forze.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »