Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera quindicesima

I Gesuiti rovesciano il Cristianesimo

Nota 24. alla lettera quindicesima di Roma Papale 1882

Ricordo aver letto un libro di un Gesuita, di cui ora non rammento il nome, nel quale si proponevano cento vie sicure per giungere al cielo; e questo libro era stampato con tutte le debite approvazioni dell' autorità ecclesiastica. Se questo non si chiama rovesciare intieramente la religione di Gesù Cristo per istabilire sulle rovine del cristianesimo il Gesuitismo, non so cosa altro possa chiamarsi. Gesù Cristo dice che una sola è la via del cielo, che è Egli stesso; e il reverendo Gesuita nelle sue cento vie parla di tutt' altro che di Gesù Cristo via unica. Per esempio, una delle vie di andare al cielo è di recitare ogni giorno tre avemarie alla Madonna; un'altra è di portare addosso l' abitino; un'altra, di ascriversi ad una qualche Congregazione gesuitica. È il cristianesimo o il gesuitismo che s' insegna a questo modo?

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »