Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera dodicesima

I tre pontificali

Nota 19. alla lettera dodicesima di Roma Papale 1882

Il papa canta la messa tre volte sole all'anno: il giorno di Natale, il giorno di Pasqua, il giorno di S. Pietro; e quella messa cantata si chiama pontificale. Quando il papa assiste alla messa, ma non la canta, si chiama non pontificale, ma cappella papale. Qualche papa, come Leone XII e Pio IX, hanno voluto fare il pontificale la vigilia del Natale in Santa Maria Maggiore: allora s'incomincia la ufficiatura alle 8 di sera, ed alle 10 già è detta la prima messa del Natale. Quando il papa non va a S. Maria Maggiore, vi è cappella papale alla Sistina, ed un cardinale canta la messa. Ma siccome la messa si canta prima della mezzanotte, e la legge del digiuno ordina di essere digiuno dalla mezzanotte precedente; così quel povero cardinale dovrebbe in tutto quel giorno osservare un digiuno rigoroso; ma il papa rimedia a tutto. Quel cardinale domanda ed ottiene subito un breve apostolico col quale gli si permette di prendere una cioccolata, con tutti gli annessi e connessi; e quel breve si ottiene pagando la semplice moneta di cinquanta scudi.
Vai ad inizio pagina.
« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »