Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera dodicesima

Messa de' presantificati

Nota 17. alla lettera dodicesima di Roma Papale 1882

La messa del venerdì santo si chiama la messa dei presantificati, a riguardo degli elementi che non sono consecrati in quel giorno; il prete mangia in quel giorno l'ostia consecrata il giorno innanzi e messa nel sepolcro: in quel giorno non si fa neppure la consecrazione del vino, ed il prete si comunica con la sola ostia, dopo la quale beve del vino, e dell'acqua con la quale ha lavate le sue dita, ed il calice in cui era l'ostia.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »