Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera nona

Tassa sulle indulgenze

Nota 7. alla lettera nona di Roma Papale 1882

Veramente la tassa sulle indulgenze è assai moderata; forse ciò accade perchè se il prezzo fosse elevato la mercanzia non sarebbe esitata. Comunque sia, ecco cosa si paga alla segreteria; per una indulgenza personale parziale, e per dare la benedizione in articulo mortis, tre paoli; per le indulgenze plenarie personali, benedizioni di un numero determinato di corone, medaglie ec., sei paoli; per altare privilegiato personale tre volte alla settimana per tre anni, nove paoli. Per altari privilegiati ed indulgenze plenarie nelle chiese, bisogna spedire il breve che è tassato secondo l'importanza della cosa accordata: non mai però meno di dieci scudi.

Abbiamo detto che questo è quello che si paga alla segreteria, perchè poi si deve pagare lo spedizioniere, il quale non prende meno di uno scudo per ogni rescritto.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »