Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera settima

I Puseiti

Nota 3. alla lettera settima di Roma Papale 1882

Il signor Manson è puseita, ed i Puseiti se non ammettono interamente le tradizioni come le ammette la Chiesa romana, ne sono poco lontani. Essi non ammettono è vero che una dottrina la quale non ha nessun fondamento nella Bibbia, come sarebbe per esempio la dottrina dell'immacolata Concezione di Maria, possa essere dichiarata dottrina dommatica; essi non ammettono col Concilio di Trento che le tradizioni sieno parola di Dio come lo è la Bibbia; ma ammettono con la Chiesa romana che la Bibbia deve essere interpretata con la tradizione. Ammettono di più che in materie ecclesiastiche, riguardanti il governo della Chiesa, la gerarchia, la disciplina, la tradizione debba avere un gran peso. Se i Puseiti volessero essere più logici, di conseguenza in conseguenza, dovrebbero accettare tutto il Cattolicismo romano.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »