Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera quarta

Tempietto di Bramante

Nota 7. alla lettera quarta di Roma Papale 1882

Ferdinando di Spagna verso la fine del XV secolo fece riedificare la chiesa di S. Pietro in Montorio e fece fabbricare un convento annesso alla chiesa pe' frati Francescani. I frati fecero credere al re che essi avevano scoperto il luogo preciso dove fu piantata la croce di S. Pietro, che era precisamente nel centro della loro corte, chiamata chiostro. Il re allora ordinò al celebre architetto Bramante d'innalzare su quel posto un tempietto. Il tempietto fu fatto alla foggia degli antichi tempietti degl'idoli: esso è di figura rotonda, con cupola sostenuta da sedici colonne doriche di granito. Nel mezzo vi è un altare, e sotto l'altare si vede la fossa, nella quale, dicono i frati che la mostrano ai forestieri, fu piantata la croce di S. Pietro.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »