Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera seconda

Cosa insegnano i preti sui Protestanti

Nota 5. alla lettera seconda di Roma Papale 1882

La educazione che si dà ne' seminari e ne' collegi riguardo a' Protestanti è questa: i Protestanti sono nemici di Dio e degli uomini: essi odiano la Chiesa romana, e specialmente i suoi ministri; s'insegna che vi possono essere Protestanti che sieno in buona fede nella loro religione; ma in quanto ai loro ministri, essi sanno di essere nell'errore, e vi restano per ostinazione, e per odio contro la Chiesa romana. Lutero e Calvino sono dipinti come due scellerati di primo ordine: quindi uno studente di teologia non può figurarsi ne' Protestanti, e specialmente ne' ministri, che uomini di malafede, ed avversari dichiarati non solo delle dottrine, ma anche delle persone de' preti. Ma si parlerà più diffusamente della dottrina insegnata da' teologi riguardo al Protestantesimo nella nota quarta alla sesta lettera (Il P. Perrone calunniatore de' Protestanti).

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »