Home > Per non dimenticare > Roma Papale > Lettera seconda

È facile far divenire cattolico un Puseita

Nota 1. alla lettera seconda di Roma Papale 1882

Certo non vi è cosa più facile per un prete, anche mediocramente dotto, che condurre al Cattolicismo romano un ministro puseita. Se il Puseita è in buona fede, e vuole essere logico, bisogna che abbandoni la Chiesa per divenir Cattolico romano. I Puseiti formano un sistema di transizione fra i Cattolici ed i Protestanti: essi non sono nè l'uno nè l'altro; come si vedrà chiaro in appresso: i Puseiti differiscono poco o nulla dai neocattolici seguaci di Gioberti, Rosmini, Passaglia e simili.

« Nota precedente | Lettera | Nota successiva »