Home > La Buona Guerra > Nelle prigioni dell'Uganda.


Meditazione inviata dal fratello Giacinto Butindaro agli iscritti della mailing list "La Buona guerra".

Se vuoi iscriverti per ricevere tutti gli studi biblici direttamente sul tuo PC tramite il tuo programma di posta elettronica vai alla pagina: Iscrizione alla mailing list





Nelle prigioni dell' Uganda.

Leggi anche altri esempi di insegnamenti, meditazioni e testimonianze della mailing list "La Buona Guerra".


"Io ho pazientemente aspettato l'Eterno, ed egli s'è inclinato a me ed ha ascoltato il mio grido". (Salmo 40:1)

Un giorno ho visitato i sotterranei che servono da prigione a Kampala, in Uganda. È un posto orribile, dove il dittatore Idi Amin faceva soffrire degli innocenti prima di ucciderli.

Uno degli uomini che stava per essere ucciso era Joshua, pastore della Chiesa del Pieno Vangelo a Kampala.
Joshua aveva sempre predicato il messaggio dell'amore e del perdono.
Dei miracoli avevano avuto luogo nella sua chiesa. Dio era all'opera.
La polizia segreta d'Idi Amin aveva fatto sapere al dittatore della formidabile crescita della chiesa, e questi aveva ordinato l'arresto del pastore Joshua. Fu gettato in quella prigione, aspettando di essere giustiziato.

Gridò al Signore: "Signore, ho paura, aiutami Signore. Non ho paura della morte, ma ho paura di essere torturato prima di essere ucciso". Bisogna dire che numerosi prigionieri non furono uccisi con armi da fuoco, ma a martellate.

"Signore, fa che il primo colpo sia mortale, per favore".
Un miracolo ebbe luogo in quella buia prigione. Joshua lo racconta così: "All'improvviso una luce cominciò a risplendere nella mia buia cella. Sentii una voce che diceva: "Tu non sei solo, io sono con te, per sempre!"

Ogni paura sparì, caddi in ginocchio lodando il Signore. Devo avere cantato più forte che potevo, poiché improvvisamente la porta della mia cella si aprì e due poliziotti mi tirarono fuori. Pensai che il momento della mia morte fosse arrivato, ma continuai a lodare il mio Signore. Quando l'ufficiale mi vide, disse ai due poliziotti: "Avete sentito come canta! Quest'uomo è completamente pazzo. Non serve a niente ucciderlo. Buttatelo fuori!"

Un momento dopo ero libero. Posso condividere con voi quello che ho imparato?

1. Non siamo mai soli, mai, mai.
2. C'è potenza nella lode a Dio.
3. Dio controlla sempre la situazione.

Che cosa può desiderare di più un uomo?
Jan Pi


Testimonianza tratta da:
www.voxdei.org

Traduzione dal francese di Illuminato Butindaro


Vai ad inizio pagina.

L' 8 per mille < Indice della mailing list di "La Buona Guerra" > Contro l' aborto