Home > La Buona Guerra > Testimonianza ex prete cattolico


Meditazione inviata dal fratello Giacinto Butindaro agli iscritti della mailing list "La Buona guerra".

Se vuoi iscriverti per ricevere tutti gli studi biblici direttamente sul tuo PC tramite il tuo programma di posta elettronica vai alla pagina: Iscrizione alla mailing list





Testimonianza di Roberto Zuniga, ex-prete cattolico in America del Sud.

Leggi anche altri esempi di insegnamenti, meditazioni e testimonianze della mailing list "La Buona Guerra".


Sebbene io sia stato prete per numerosi anni, ho passato più di cinquant'anni nelle tenebre spirituali, poiché la mia conoscenza di Gesù Cristo era ben limitata e ben deformata. In realtà, il vero Cristo della Bibbia restava nascosto ai miei occhi, occultato da molteplici strati d'insegnamenti religiosi complicati. Credevo che al di fuori del cattolicesimo della Chiesa di Roma, nessuno poteva essere salvato, e che il Papa, rappresentante del Cristo sulla terra, era infallibile. Gli ero talmente attaccato che avrei dato la mia vita per difenderlo.

L'insegnamento della chiesa

All'età di sedici anni, dopo aver ricevuto tutta la mia educazione presso i padri Gesuiti, decisi di diventare frate. Feci i miei studi in Perù, in Ecuador, in Spagna e in Belgio, e fui ordinato prete. Per molti anni ho insegnato presso delle scuole cattoliche, poi in un seminario; in seguito ho servito in quanto vicecancelliere nel tribunale ecclesiastico della mia diocesi. Sono stato cappellano nell'esercito, e prete in due delle parrocchie più importanti del mio paese. Come prete di parrocchia mi vantavo di combattere i protestanti. Li consideravo come degli eretici e insegnavo ai miei fedeli che tutti i protestanti erano sprovvisti di senso morale. Poiché certi fra loro facevano costantemente riferimento all'autorità della Bibbia, decisi di scrivere un libro servendomi delle Scritture per denunciare quell'errore.

L'insegnamento di Dio

Studiai accuratamente la Bibbia, capitolo dopo capitolo, per tre anni. Ma rimasi terribilmente scosso quando scoprii che ero io nell'errore. Incapace di confutare quegli eretici, fui io stesso confutato dalla mia propria Bibbia cattolica. Vidi quanto le mie credenze cattoliche mi avevano allontanato dalla mia Bibbia. Spesso ero commosso fino alle lacrime nel constatare che avevo così docilmente aderito a dei pensieri umani invece di attaccarmi all'insegnamento di Dio. Quella lettura della Bibbia capitolo per capitolo ebbe l'effetto di ravvivare progressivamente la mia coscienza. Vidi quanto ero lontano da Dio. In quanto prete, proiettavo un'immagine di santità, ma in realtà io facevo posto ad ogni sorta di peccato, e la mia vita non aveva niente di celeste. I miei abiti talari neri erano l'immagine delle tenebre del mio cuore. Niente mi dava quella pace alla quale aspiravo tanto: né i sacramenti, né le preghiere ai santi, né la penitenza, né l'acqua benedetta, né la confessione dei miei peccati ad un confessore umano.

Trasformato dal Cristo

Prete più che cinquantenario, finalmente un giorno diedi il mio cuore a Dio. M'inginocchiai davanti a Cristo; quantunque invisibile, Egli era finalmente diventato vivente e vero per me. Cosciente d'essere meno che niente, col cuore infranto, mi pentii di averLo offeso con la mia vita di peccato. In ispirito, vidi la croce dove il Suo Sangue prezioso fu sparso per liberarmi dal castigo che meritavo. A motivo di quella preghiera, il Cristo ha trasformato la mia vita. Egli mi ha chiamato fuori dal sepolcro delle mie tenebre spirituali; mi ha condotto in un'esperienza vivente, e mi ha dato di conoscerLo personalmente come Egli è. Il segreto dell'autenticità spirituale è d'incontrare il Cristo attraverso una fede sincera e fervente. In ogni cuore dove il Cristo regna senza riserve, tutte le altre benedizioni spirituali sono assicurate.


Testimonianza tratta da:
www.voxdei.org

Traduzione dal francese di Illuminato Butindaro


Vai ad inizio pagina.

Un' anima preordinata a vita eterna < Indice della mailing list di "La Buona Guerra" > La Salvezza per grazia