Home > Investigando le Scritture! > Una parola

Una parola a coloro che non conoscono Dio.


Uomini, udite queste parole:
l'Iddio che ha fatto il mondo e tutte le cose che sono in esso, è Signore del cielo e della terra, Egli che dà a tutti la vita, il fiato ed ogni cosa, che non è lontano da ciascun uomo e non abita in templi fatti d'opera di mano, che non è servito da man d'uomini, come se avesse bisogno di alcuna cosa, e non dobbiamo credere che la Divinità sia simile ad oro, ad argento, o a pietra scolpiti dall'arte e dall'immaginazione umana.
Egli, passando sopra ai tempi dell'ignoranza, ha fatto annunziare agli uomini che tutti, per ogni dove, abbiano a ravvedersi, perché ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia, per mezzo di Gesù Cristo, il Nazareno, uomo che Dio ha accreditato mediante opere potenti e prodigi e segni che Dio fece per mezzo di lui, andando attorno facendo del bene, e guarendo tutti coloro che erano sotto il dominio del diavolo, perché Iddio era con lui.
Egli fu dato nelle mani degli uomini per il determinato consiglio e per la prescienza di Dio, per man d'iniqui, inchiodandolo sulla croce fu ucciso. Ma Dio lo risuscitò, avendo sciolto gli angosciosi legami della morte, perché non era possibile ch'egli fosse da essa ritenuto. I Profeti antivedendola, parlarono della risurrezione di Cristo, dicendo che non sarebbe stato lasciato nell'Ades, e che la sua carne non avrebbe veduto la corruzione.
Di Gesù attestano tutti i Profeti e gli Apostoli che chiunque crede in lui riceve la remission de' peccati mediante il suo nome; ravvedetevi, dunque, e ciascun di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo, per la remissione dei vostri peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito santo.
Infatti, questo Gesù, essendo stato esaltato dalla destra di Dio, ed avendo ricevuta dal Padre la promessa dello Spirito santo, sparge ancora oggi il Consolatore, poiché per voi è la promessa, e per i vostri figlioli, e per tutti quelli che son lontani, per quanti il Signore ne chiamerà.

(Esortazione al ravvedimento rivolta agl’increduli, da parte degli Apostoli Pietro e Paolo. Tratto dalla Sacra Bibbia)

Vai ad inizio pagina.

« precedente | successivo »