Home > Meditazioni e Riflessioni > Il profeta parlò della nascita di Gesù

Il profeta parlò della nascita di Gesù

Fu preannunciato da Dio, tra tante altre cose, anche questo:

«Ecco, la vergine sarà incinta e partorirà un figliuolo, al quale sarà posto nome Emmanuele» (Matteo 1:23)

In altre parole, Iddio ha preannunciato tramite il profeta queste cose:
- la vergine sarebbe rimasta incinta;
- la vergine avrebbe partorito un figliolo.

Come preannunciato da Dio così avvenne, nacque Gesù e Giuseppe, lo sposo di Maria, non la conobbe fino a quando non ebbe partorito, ed ella rimase vergine per tutto il tempo fino al parto. Ciò è scritto chiaramente dobbiamo crederlo. Questo avvenne perché Gesù doveva nascere senza peccato, infatti se fosse nato per mezzo del normale rapporto carnale tra marito e moglie, non sarebbe stato esente di peccato, in quanto è scritto:

«Ecco, io sono stato formato nella iniquità, e la madre mia mi ha concepito nel peccato.» (Salmo 51:5)

Quindi, le motivazioni della nascita di Gesù da una vergine non sono da riferirsi alla Vergine, ma a Gesù. Chi comprende questo, non troverà alcuna difficoltà ad accettare il fatto che dopo la nascita di Gesù, i coniugi Giuseppe e Maria hanno normalmente avuto dei rapporti carnali dai quali sono nati altri figli (cfr Marco 6:1-4), poiché il motivo dell’impedimento era cessato alla nascita di Gesù.

Anche in questo il maligno ha provato ad inserire la sua opera, riuscendo ad ingannare molte persone, facendo in modo che l'attenzione fosse distolta da Gesù Cristo il Salvatore e posta su Maria, giungendo addirittura a far passare la verginità di Maria come perpetua, quando in realtà la verginità di Maria nelle sacre Scritture è stata limitata fino a quando è nato Gesù. Benché quanto è scritto nella Parola di Dio sia molto chiaro, pure il maligno, servendosi di uomini seduttori, è riuscito a far ricadere la gloria sulla donna, distogliendola da Dio e da Gesù Cristo, facendo nascere un culto e un servizio su Maria, creatura peccatrice. Sì, vi suonerà strano questo concetto, ma la Bibbia dichiara Maria una peccatrice, e per il fatto che era peccatrice ha dovuto offrire il sacrificio stabilito nella legge del Signore (cfr Luca 2:22-24).

Nessuno Vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda.


[Compila il modulo e inviaci il tuo commento sull'argomento]

Vai ad inizio pagina.