Collegamento alla Home Page, logo

Lettera aperta al fratello Felice Loria, presidente dell'organizzazione "Assemblee di Dio in Italia"

Ho voluto porre alla sua attenzione e a quella di tutti i fratelli membri delle ADI, diversi argomenti per conoscere chiaramente quale sia la sua posizione e quella ufficiale delle ADI

Home > Lettere > Lettera aperta a Felice Antonio Loria

Lettera aperta al fratello Felice Loria, presidente delle "Assemblee di Dio in Italia".

Pace fratello Loria,
ho desiderato tanto una tua risposta a riguardo determinate cose che stanno cambiando nelle Assemblee di Dio in Italia.

1. Come mai ora permettete di predicare anche alle donne? Come mai prima non era ben visto questo modo di interpretare la Bibbia a riguardo delle donne ed ora invece le cose stanno cambiando? perché c'è molta differenza tra il sud ed il nord? la Parola di Dio cambia a seconda della posizione geografica o ci sono altri motivi?

2. Ho appreso da fratelli delle ADI che la vostra peculiare dottrina sul rapimento segreto della chiesa gli è stato insegnato con dei video. Come mai questo? la Bibbia è ancora la vostra unica fonte di autorità dottrinale? se sì, allora come mai non insegnate come sta scritto e non vi attenete strettamente ad essa?

3. Ho visto il video sulla tua predicazione nella quale hai parlato della elemosina, ed ho capito che non dai importanza alle elemosine da dare ai fratelli poveri, mi dici dove lo hai letto nella Bibbia che i fratelli poveri nella scala della distribuzione delle entrate dell'organizzazione non devono essere messi al primo posto?

4. Come mai imponete la decima ai santi, minacciando di maledizione con Malachia 3 coloro che non vogliono darla? Ma non insegnate anche che non bisogna giudicare e che Dio è amore quindi non bastona nessuno? Come si possono conciliare tra di loro queste cose: Dio non punisce i santi ma li maledice se non pagano la decima?

5. Come mai non insegnate che i santi si devono santificare e che non tutto quello che si può fare è conveniente ai santi?

6. Perché insegnate che non bisogna giudicare di nulla, quando le Scritture sacre dicono che dobbiamo giudicare con giusto giudizio?

7. Come mai i pastori delle ADI per la maggior parte non conoscono la Bibbia? cosa viene loro insegnato alla scuola biblica? come mai dopo 3 anni di scuola biblica molti pastori rimangono ignoranti nelle sacre Scritture e non sono a conoscenza di alcuni passi della Bibbia?

8. Come mai nelle vostre comunità sono osteggiati coloro che si danno allo studio della Bibbia? non vi pare così di peccare di presunzione come i preti che ritengono di essere gli unici a possedere la capacità di comprendere le Scritture?

9. Come mai voi delle ADI osteggiate la dottrina della predestinazione, sia dei santi che dei perduti, ritenendo coloro che ci credono indemoniati, legati o chissà che cosa? come mai ai tempi della riforma credevano quasi tutti nella predestinazione, erano forse tutti legati dal diavolo anche loro?

10. Come mai molti pastori insegnano che il locale di culto è la chiesa? non siamo forse noi la chiesa, cioé i santi che hanno creduto in Cristo?

11. Come mai in alcune vostre comunità vediamo le sorelle con il velo mentre in altre non lo mettono? da dove si vede l'unità dell'organizzazione?

12. Come mai non si sente predicare nelle vostre comunità della dottrina di Balaam? Come mai non vengono tolti di mezzo a voi i fornicatori e gli adulteri?

13. Come mai non insegnate che partecipare alla messa cattolica romana è peccato perché partecipandovi è come avere comunione coi demoni? non dovrebbero i pastori insegnare ai santi che la messa è una bestemmia contro Cristo? (perché i preti la ritengono la ripetizione del sacrificio di Cristo, il quale essendo perfetto non è ripetibile).

14. Come mai insegnate che le lingue le devono parlare le persone da loro stessi e non insegnate come dice la Parola di Dio, cioé che il battesimo con lo Spirito santo viene dall'alto ed è lo Spirito santo a far parlare in lingue in modo estemporaneo?

15. Come mai i fratelli delle ADI che conosco si lamentano che non vengono cibati dalla Parola di Dio e non hanno il coraggio di lasciare la comunità solo perché non sanno dove andare?

16. Come mai molte delle cose che noi diciamo che voi sbagliate ve le diceva anche il caro fratello Bracco, il quale è stato presidente delle ADI ed ha avuto anche altri incarichi importanti nelle ADI e ben conosceva l'andazzo dell'organizzazione?

17. Come mai avete nascosto “Lo statuto e il Regolamento delle ADI” ai membri della vostra denominazione?

18. Come mai non rendete conto nelle comunità di cosa fate dei soldi, in modo dettagliato per far sapere a tutti i fratelli membri dove sono andati a finire le loro offerte?

[...]

Non sono 95, ma per ora termino qui con le mie domande, anche se ne ho molte altre ancora, quando mi sentirò le farò e le presenterò all'attenzione di tutti.

Il web è la nostra cattedrale di WITTENBERG.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda


Compila il modulo e inviaci il tuo commento sull'argomento
Oppure, per lasciare un commento e per leggere gli altri, collegati al blog "La Buona Strada"
Vai ad inizio pagina.